Antonella (tagliatella) Clerici


GOSSIP

> Eva Longoria

> Principe William

> Larry King lascia

> Martina Colombari

> Nicole Kidman

> La festa può iniziare

> Barbara Berlusconi

> A ognuno il suo

> Antonella Clerici

> Italo Bocchino

> Bin Laden ucciso

> Will e Kate

> Lady Gaga

> George Clooney

> Ancora Bocchino

> Petra Ecclestone

> Steve Jobs

> Belen e video hard

> Demi Moore

"E' un mondo difficile" cantava Tonino Carotone. Ebbene si, aveva ragione. Sono sempre più dell'opinione che si stava meglio quando si stava peggio, tutta questa tecnologia mi porterà ad avere un esaurimento. Di punto in bianco (ovviamente quando uno avrebbe bisogno) il mio computer sembra avermi abbandonata. Il problema? Scoprirlo è come vincere al super enalotto!

Qualche mese fa, in seguito a dei strani rumori, si è semplicemente spento. Dopo mille giri, preventivi e telefonate con quelli che mi venivano indicati come i geni dei computer finisco in un bizzarro negozietto di via Paolo Sarpi a Milano. Secondo un articolo scritto da un giornalista della Repubblica è lì che si trova il genio dell'informatica che capisce tutto e ripara qualsiasi cosa a poco prezzo. In effetti il mio povero computer, al quale stavo già organizzando il funerale, è stato riparato nel giro di due giorni. Apparentemente è stato riparato alla grande, non si è perso nessun dato, era come se nulla fosse successo. Ammetto anche che il prezzo di riparazione era molto più basso di quello che mi è stato chiesto dalla azienda produttrice del computer stesso. Quasi dimenticavo, mi hanno dato anche una garanzia di tre mesi nel caso di un'ulteriore guasto. Comincio a pensare che è arrivata l'ora di cercare la garanzia e tornare nel bizzarro negozio made in China.

Dalle parole su scritte potete ben capire la mia difficoltà nel cercare notizie. Ho anche provato a collegarmi alla rete di qualche vicino sprovveduto ma a quanto pare sono diventati tutti molto più provveduti e hanno chiuso la loro connessione. Una hacker non sono ancora diventata e quindi ecco il mio problema. Come informarmi sui gossip? Scendendo dalla parrucchiera (a volte sono proprio geniale)! Come tutti sapete è lì il vero regno, non solo dei pettegolezzi del paese in cui uno vive ma anche di quelli delle star. Mentre aspetti che arrivi il tuo turno ascolti qualche conversazione nascosta dietro il giornale oppure prendi direttamente il giornale e leggi.

Oggi pomeriggio (oltre ad essermi tagliata i capelli naturalmente e letto l'oroscopo molto poco incoraggiante) ho approfondito una notizia di cui si parla già da un paio di settimane, cioè la crisi sentimentale tra la amatissima conduttrice Antonella (tagliatella) Clerici ed il compagno Eddie Martens. Probabilmente anche lei, di recente si è ricordata della canzone di Carotone ("felicità a momenti e futuro incerto"). Non avendo a disposizione altri strumenti oltre la mia memoria, cercherò di farvi un riassunto dettagliato di ciò che ho letto poco fa sulle pagine di un noto giornale rosa.

Qualche settimana fa, il compagno della Clerici è stato pizzicato davanti una nota discoteca milanese con una ragazza in atteggiamenti diciamo amichevoli. Voglio dire, vedere delle foto in cui uno abbraccia una donna non deve per forza essere una questione di corna, potrebbero essere amici oppure no? Sta di fatto che la Clerici non c'ha pensato due volte e ha buttato il compagno (di dieci anni, circa, più giovane) fuori casa. Settimana scorsa, per caso, ho guardato su Rai1 la premiazione delle trasmissioni televisive, non saprei dirvi il nome esatto del programma. Ad un certo punto, Antonella (tagliatella) ringrazia per il premio vinto e fa una battuta sulla sua vita sentimentale, del tipo "dicono che le donne che vincono dei premi vengono cornificate e abbandonate. L'anno scorso di premi ne ho vinti tre. Quest'anno solamente uno ma mi basta. Grazie". Che dire? Grande autoironia. Mi è piaciuta. Nel frattempo, cioè da questa mattina alla sera, pare che abbia riaperto le porte della propria abitazione al compagno, presunto traditore. Come sono andate realmente le cose lo sanno solo i diretti interessati.

Marzo 2011